Alessandro Traina.
Alterazioni
progressive

Pavia
21 mar - 7 apr. 2019

L’attività della Galleria Marco Fraccaro, prestigioso spazio espositivo da molti anni luogo di incontro e di scambio culturale tra il mondo studentesco ospite del Collegio Fratelli Cairoli di Pavia e la comunità cittadina e universitaria, inizia una nuova stagione di interventi e collaborazioni nel campo della ricerca artistica, come naturale prosecuzione e ampliamento di una lunga tradizione espositiva affidata al rinnovamento nel settore della ricerca visiva. Si tratta di una sezione qualificante, che utilizza formule e strumenti di comunicazione specifici, nel contesto più ampio dell’attività culturale ed espositiva promossa dal Collegio.

Alessandro Traina

Nato a San Vincenzo (LI) nel 1957, vive e lavora a Milano. Frequenta la facoltà di Architettura ma dopo qualche anno l’abbandona per dedicarsi all’arte. Inizia a esporre nel 1986 con una prima produzione pittorica e nel 1987 tiene a Milano la sua prima personale.
Nei primi anni Novanta i soggetti dei suoi quadri diventano sempre più essenziali e in breve tempo trovano migliore rappresentazione nella scultura e nella installazione.
Nell’intento di conciliare casualità e razionalità il lavoro prende forma con l’abbinamento di più materiali: le prime “gabbie” in ferro bloccano fogli in carta da spolvero; le lamiere nere avvolgono, come per proteggerli, fogli lacerati di carta a mano fermati da calamite; i listelli di acciaio ricomposti su telai sono rivestiti da garze mediche o da reti di differenti trame. Le opere, collocate principalmente a parete, divengono parte di una produzione a cicli e negli ultimi anni, partendo sempre da figure geometriche semplici, sono composte dalla sovrapposizione di più elementi, apparentemente casuali, che insieme vanno a creare un disegno definito.
Nei lavori più recenti utilizza il feltro col quale ricopre squadre di metallo ma anche come base per nuove composizioni caratterizzate dall’usa del colore.
Nel lavoro di Traina è sempre evidente la condizione di provvisorietà e il senso del dubbio.

Luogo

Piazza Collegio Fratelli Cairoli, 1, Pavia.

Orario

Giovedì, venerdì, sabato dalle 17:00 alle 19:00.

Periodo

Dal 21 marzo al 7 aprile 2019

Puoi scaricare il pieghevole della mostra cliccando il pulsante sottostante